VENERDÌ 14 OTTOBRE 2022

MERIDIONE E MERIDIONALISMO. Nella cultura della destra storica toscana dall’unità alla grande guerra

Coordinamento Giustina Manica
Relazione introduttiva
Sandro Rogari, Meridionalismo toscano e cultura meridionalistica nell’età della Destra storica

Ore 9.30 Saluti
Aureliano Benedetti (Presidente Fondazione Biblioteche Cassa di Risparmio di Firenze)
Marco Bontempi (Direttore Dipartimento di Scienze politiche e sociali, Università di Firenze)
Sandro Rogari (Presidente Accademia “La Colombaria”)

PRIMA SESSIONE ore 10 – DAL PRIMO AL SECONDO MERIDIONALISMO
Marco Sagrestani (Università di Firenze), Ricasoli, Peruzzi e la percezione del Mezzogiorno pre e post unitario
Mauro Moretti (Università per stranieri di Siena), Villari dalle prime alle seconde lettere meridionali
Gabriele Paolini (Università di Firenze), La rivolta di Palermo nella stampa di Firenze capitale
Gerardo Nicolosi (Università di Siena), La nuova Destra toscana e la questione meridionale: le inchieste Franchetti 1876-1884
Romano Paolo Coppini (Università di Pisa), La mezzadria come modello. Note storiografiche su Sonnino e la questione meridionale
SECONDA SESSIONE ore 15 – MERIDIONALISMO E CATASTROFI NATURALI
Luca Menconi (Università di Firenze), Gli esordi fiorentini della «Rassegna settimanale» (1878)
Giustina Manica (Università di Firenze), Il terremoto del 1905 e l’inchiesta del “Cesare Alfieri”
Andrea Giovanni Noto (Università di Messina), La percezione dei terremoti nel Mezzogiorno
Claudio Staiti (Università di San Marino), L’inchiesta Faina sui contadini meridionali (1906-1911): la Sicilia nella relazione Lorenzoni

I partecipanti riceveranno in omaggio il volume I terremoti del 1905 e del 1908 in Calabria e l’inchiesta del “Cesare Alfieri” di Giustina Manica (Rubbettino editore, 2021)

Locandina pdf