LESSICO WARBURGHIANO I ‘prestiti’ delle scienze negli scritti sull’arte di Aby Warburg

Giornata di studi ideata in collaborazione con Il Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut che sarà trasmessa in videostreaming dall’Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombaria”.

Venerdì 26 marzo 2021
9.30 – 17.00

9.30 – 12.30

9.30 SANDRO ROGARI (Presidente “La Colombaria”) Saluto

Introduce e presiede Beatrice Paolozzi Strozzi
10.00 KATIA MAZZUCCO, Leitmuschel: alcune parole e immagini
warburghiane come presentazione della giornata
10.20 CLAUDIA CIERI VIA, Elementi del lessico warburghiano nelle conferenze inedite su Leonardo
10.40 Discussione

Presiede MICHELE FEO
11.00 GIOVANNA TARGIA, Urworte. Radici biologiche e parole per le immagini. A proposito del lessico ‘morfologico’ warburghiano
11.20 JESSICA MURANO, Pathosformel. Studi sul fenomeno espressivo fra positivismo e Bildwissenschaft
11.40 PIETRO CONTE, Bildzauber? Il mito dell’impronta dai boti ai GANs
12.00 Discussione

14.30 – 17.30

Presiede ALESSANDRO NOVA
14.30 CLAUDIA WEDEPOHL, Einschwingen – Ausschwingen: Oscillation of the Pendulum
14.50 MATTHEW VOLLGRAFF, Warburg’s Erinnerungsbilder
15.10 Discussione

Presiede MARIA TERESA COSTA
15.40 ANTONELLA SBRILLI, Ninfe in computer grafica. Foto-ritocco,
simulazione del movimento, tempo reale – ovvero funzioni della
rappresentazione contemporanea fra arte, gaming e citazione storica
16.00 ANDREA PINOTTI, Engramm, Mneme
16.20 Discussione

Presiede CLAUDIA WEDEPOHL
16.40 Discussione conclusiva

L’onda della riscoperta della figura di Aby Warburg, sulla scia del cosiddetto iconic turn, ha prodotto un numero considerevole di pubblicazioni e incontri di studio. Tuttavia, ancora marginale è la conoscenza di alcune qualità della sua opera, anche a causa della difficoltà di rendere accessibile al pubblico degli studiosi internazionali l’ampia parte inedita e frammentaria dei suoi lavori.
L’originalità del contributo di Warburg agli studi di cultura visiva si misura anche sulla base dell’invenzione di strumenti di ricerca ed ermeneutici, dalla costruzione della biblioteca – con il suo originale sistema di aggregazione di temi, e votata alla formulazione di quesiti di ricerca – alla creazione di un lessico che, ricco di calchi o prestiti da diversi ambiti disciplinari e scientifici, ancora oggi evidenzia il proprio valore d’uso nello studio delle immagini.
L’Accademia “La Colombaria” di Firenze invita il 26 marzo 2021 importanti studiosi warburghiani e giovani ricercatori a discutere, nell’ambito delle proprie ricerche, termini o contesti delle scienze naturali parte del lessico dello studioso di Amburgo e vari casi di occorrenze, variazioni, sviluppo degli stessi.

Lingue della giornata: italiano e inglese

Locandina PDF

Facebooktwittermail