LE SFIDE DELLA CONTEMPORANEITA’

DIALOGHI DEL XXI SECOLO

Ciclo di lezioni

L’età delle rivoluzioni continue.
Siamo immersi in cambiamenti accelerati e incontenibili. Tutto muta intorno a noi alla velocità della luce. Nove incontri per cogliere l’attimo fuggente e progettare il futuro. Le sfide, le cadute e le auspicate resurrezioni del mondo contemporaneo.

Mercoledì 29 settembre 2021, ore 16.30
Pandemia
MASSIMO LIVI BACCI (Università di Firenze) ne discute con DONATELLA LIPPI (Università di Firenze)

Mercoledì 27 ottobre 2021, ore 16.30
Ricchezza e povertà
PIERO TANI (Università di Firenze) ne discute con GIORGIA GIOVANNETTI (Università di Firenze)

Mercoledì 24 novembre 2021, ore 16.30
Multipolarismo
SANDRO ROGARI (Università di Firenze) ne discute con LUCIANO BOZZO (Università di Firenze)

Mercoledì 15 dicembre 2021, ore 16.30
Ecosistemi
GUIDO CHELAZZI (Università di Firenze) ne discute con CLAUDIO LEONZIO (Università di Siena)

Mercoledì 26 gennaio 2022, ore 16.30
Nord e sud del mondo. Dalla rappresentazione cartografica moderna alla metafora geopolitica
MARIA TINACCI MOSSELLO (Università di Firenze) ne discute con LEONARDO ROMBAI (Università di Firenze)

Mercoledì 23 febbraio 2022, ore 16.30
Reti
VINCENZO ANCONA (Università di Firenze) ne discute con MARCO MAGGESI (Università di Firenze)

Mercoledì 30 marzo 2022, ore 16.30
Religioni e religiosità
LUIGI LOMBARDI VALLAURI (Università di Firenze) ne discute con FRANCESCO MARGIOTTA BROGLIO (Università di Firenze)

Mercoledì 27 aprile 2022, ore 16.30
Globalismo, libertà e democrazia
MAX GUDERZO (Università di Siena) ne discute con ANNALISA LUPORINI (Università di Firenze)

Mercoledì 25 maggio 2022, ore 16.30
Questioni di genere. La condizione femminile ieri e oggi
SIMONETTA SOLDANI (Università di Firenze) ne discute con GIOVANNA CECCATELLI (Università di Firenze)

Locandina PDF

Accesso in sala consentito su prenotazione (prenotazioni@colombaria.it).
Si ricorda che in base al Decreto Legge del 23 luglio 2021, per accedere alla Sala dell’Accademia occorre essere in possesso Green Pass.

Facebooktwittermail